Cookie Consent by Free Privacy Policy website ABABO BOOM! Il programma di Accademia di Belle Arti di Bologna per BOOM! Crescere nei libri 2024
marzo 28, 2024 - Accademia di belle Arti Bologna

ABABO BOOM! Il programma di Accademia di Belle Arti di Bologna per BOOM! Crescere nei libri 2024


A partire dal 4 aprile 2024, nell'ambito di BOOM! Crescere nei libri, il festival dei libri e dell'illustrazione per l'infanzia organizzato in occasione della Bologna Children's Book Fair, l'Accademia di Belle Arti di Bologna promuove il programma ABABO BOOM!

 

ABABO BOOM! comprende un ciclo di quattro incontri e tre mostre allestite negli spazi del Complesso del Baraccano, della Collezione delle Cere Anatomiche "Luigi Cattaneo" e dell'Alliance Française di Bologna / Istituto di Cultura Germanica. Dall'8 all'11 aprile 2024, inoltre, l'Accademia di Bologna sarà presente alla Bologna Children's Book Fair (Pad. 30, stand B52-C41), mettendo in mostra i libri pubblicati da studentesse e studenti e una selezione delle tesi più meritevoli: un'insostituibile occasione per esplorare il mercato internazionale e avviare i primi contatti professionali. ABABO BOOM! si inserisce, infatti, all'interno delle celebrazioni per il ventesimo anniversario del Corso di Fumetto e illustrazione dell'Accademia di Belle Arti di Bologna, il primo istituto del sistema AFAM ad attivare un percorso triennale di studio e ricerca dedicato alla "narrazione per immagini".

 

Il ciclo di quattro incontri, ospitato nell'Aula Magna dell'Accademia, parte lunedì 8 aprile alle ore 10.30 con un evento dedicato a Oliver Jeffers, uno degli illustratori per l'infanzia più ricercati e apprezzati al mondo. L'incontro, introdotto da Enrico Fornaroli, è organizzato in collaborazione con ZOOlibri e HarperCollins Children's Books. Martedì 9 aprile alle ore 11, si terrà Tempeste, riti magici e zuppe di zucca con la partecipazione di Ariane Hugues, classe 1993, illustratrice e autrice di fumetti e racconti per l'infanzia e l'adolescenza per le più interessanti realtà editoriali francesi, e Giulia Mirandola, esperta di educazione visiva e progettazione culturale. L'incontro è a cura di Canicola e patrocinato da Institut Français Italia. Si prosegue mercoledì 10 aprile alle ore 10.30 con Di buche e di bambine, incontro dedicato a Emma AdBåge, scrittrice e illustratrice svedese di libri per ragazzi. Moderato da Ilaria Tontardini, l'evento è co-finanziato dal programma Creative Europe dell'Unione Europea per il progetto Reading Diversity e realizzato in collaborazione con Camelozampa. Il ciclo si conclude venerdì 12 aprile alle ore 11 con l'incontro La terre tourne: Anne Brouillard dedicato alla illustratrice e autrice belga pluripremiata, moderato da Giordana Piccinini ed Emilio Varrà, in collaborazione con orecchio acerbo, Babalibri, Pastel- l'École des loisirs, Éditions Esperluète, WBI e in partnership con Gruppo Hera. Tutti gli incontri sono a ingresso libero, fino a esaurimento posti senza prenotazione. 

 

Giovedì 4 aprile alle ore 17Complesso del Baraccano (Sala G. Cavazza, via S. Stefano 119), s'inaugura al pubblico Giardino vissuto / giardino immaginato. Storia Ambientale al Giardino Savioli, mostra del Biennio di Illustrazione per l'editoria dell'Accademia di Belle Arti di Bologna, a cura di Sara Colaone e Francesca Vaccari, in collaborazione con i Laboratori di educazione ambientale Giardino Savioli - Casa di Quartiere Stella, Fondazione Pietro Giacomo Rusconi - Villa Ghigi - per l'Innovazione Urbana, Accademia di Belle Arti di Bologna e Quartiere Santo Stefano. La mostra offre un percorso visivo nella realizzazione di Un giardino, tante storie, albo illustrato che interpreta le caratteristiche peculiari del Giardino Savioli e nasce dai Laboratori di Storia Ambientale rivolti alle Scuole primarie: un percorso storico e naturalistico nell'area verde urbana del giardino Savioli come punto nodale di una visione urbanistica illuminata che tenga insieme l'attenzione all'ambiente con la coscienza sociale. La mostra prosegue fino al 17 aprile 2024, con i seguenti orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8 alle 13.30, martedì e giovedì dalle 8 alle 17 (ingresso libero).

 

Venerdì 5 aprile alle ore 12Collezione delle Cere Anatomiche "Luigi Cattaneo" (via Irnerio 48) si terrà l'inaugurazione e l'incontro dedicato a Il primo paziente. La donazione del corpo alla scienza in graphic novel, mostra di tavole a fumetti e illustrazioni, tratte dall'omonimo libro edito da Tunué Edizioni, a cura di Onofrio Catacchio, Sara Colaone, Caterina Coluccio, Veronica Moretti, Otto Gabos e Stefano Ratti. Dal Medioevo di Mondino de' Liuzzi agli studi ceroplastici di anatomia umana normale e patologica del XVIII e XIX secolo, fino alle modernissime tecniche chirurgiche, la dissezione del corpo umano continua a essere fondamentale per la ricerca e la formazione medica. Fra fiction e realtà storica, gli allievi dell'Accademia di Belle Arti insieme a ospiti d'eccezione raccontano con le immagini come funziona la donazione post mortem alla scienza. La mostra, realizzata in collaborazione con Sistema Museale di Ateneo, Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie e Dipartimento di Sociologia e Diritto dell'Economia dell'Università di Bologna, Accademia di Belle Arti di Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Tunué Edizioni, prosegue fino al 14 giugno 2024, con i seguenti orari: fino al 31 maggio da martedì a venerdì, dalle ore 9 alle 13; dall'1 giugno al 14 giugno da martedì a venerdì, dalle ore 10 alle 13 (ingresso libero).

 

Si rinnova anche quest'anno l'appuntamento con la mostra che vede protagonisti studentesse e studenti di prestigiose Scuole d'Arte internazionali, coordinate dall'Accademia di Belle Arti di Bologna e ospitata presso la sede dell'Alliance Française e dell'Istituto di Cultura Germanica di Bologna (via de' Marchi, 4). Il tema scelto per l'edizione 2024, è Pathfinder. Finding new paths where none have tread before e include le illustrazioni di studentesse e studenti di: Accademia di Belle Arti di Bologna, Cambridge School of Art, École Supérieure d'Art de Lorraine (Épinal), Hochschule für Angewandte Wissenschaften (Amburgo), Kyoto City University of Arts, La Massana Arts & Design School (Barcellona). La mostra inaugura martedì 9 aprile alle ore 18 e prosegue fino al 10 maggio con i seguenti orari: da lunedì a venerdì, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 (ingresso libero, www.afbologna.it). In occasione dell'inaugurazione, alle 18:30, è in programma la riapertura della Biblioteca Ragazzi Alliance Française con Vanna Vinci al taglio del nastro.

 

Infine, fino al 15 settembre, il Museo delle Bambole di Bologna ospita Enfant Sauvage, a cura di Gabriele Lamberti e Marco Tosa, mostra di Elisa Pedretti, diplomata al corso di Illustrazione dell'Accademia di Belle Arti, dedicata alla rappresentazione del "bambino come estraneo" secondo le teorie dello studioso Dieter Richter.

 

ABABO BOOM! fa parte della sesta edizione di BOOM! Crescere nei libri, il festival dei libri e dell'illustrazione per l'infanzia, promosso dal Comune di Bologna e da BolognaFiere, a cura del Settore Biblioteche e Welfare Culturale | Comune di Bologna e Hamelin, nell'ambito del Patto per la lettura Bologna e in occasione della 61° edizione di Bologna Children's Book Fair. Si svolgerà dal 4 aprile al 9 giugno 2024, coinvolgendo Bologna e la Città Metropolitana con numerosissimi appuntamenti dedicati ai libri per l'infanzia e l'adolescenza. Per il programma completo: www.boomcrescereneilibri.it