logo offbeat
offbeat
febbraio 06, 2017 - CarraraFiere

Chiude vita all'aria aperta, soddisfazione degli organizzatori per l'affluenza di pubblico e per il nuovo evento Tour.ismo in liberta'

Insieme alla 15° Tour.it per la prima volta Tour.ismo in Libertà, dedicato alle eccellenze turistiche territoriali, che ha visto la partecipazione di Toscana Promozione Turistica e 40 realtà del settore. Grande affluenza nel weekend nonostante il maltempo.  

Carrara 5 febbraio 2017

Il nuovo "esperimento" di #carrarafiere, con l'affiancamento di una sezione dedicata all'offerta turistica territoriale alla tradizionale fiera dedicata al caravanning, sembra aver dato buoni frutti: nonostante 4 giornate di tempo davvero inclemente, sono stati 18.874 i  visitatori totali che si sono riversati nei padiglioni espositivi alla scoperta delle novità e delle offerte proposte, in particolare nel week-end, più 20% rispetto all'edizione di Tour.it 2015 (nel 2016 Vita all'Aria Aperta era accorpata a MondoPesca e MondoCaccia, che quest'anno troveranno una collocazione alternativa nel calendario di CarraraFiere)

Erano ben 140 le aziende presenti, inclusi 11 importanti concessionari che hanno esposto al pubblico un totale di 94 modelli diversi fra #camper e caravan di ogni tipo e dimensione, per un totale di 31 marchi, sia italiani che esteri, una grande opportunità per il pubblico in visita di confrontare prezzi, qualità, design, innovazione  e dotazioni dei tanti mezzi esposti. Successo anche per l'area dell'usato garantito, con ottime occasioni di acquisto in sicurezza per chi desidera abbattere i costi, che per  i mezzi di nuova immatricolazioni oscillano fra i 50.000 e i 180.000 euro.

In area esterna si potevano ammirare i circa 200 equipaggi riuniti dal Toscana #camper Club, partner storico della manifestazione, che anche quest'anno ha organizzato a carrara in occasione di Tour.it il proprio raduno nazionale, alla 29° edizione quest'anno.

La collocazione geografica di Tour.it in territorio toscano non sorprende, considerando che è in Valdelsa, fra le province di Siena e Firenze, che troviamo la vera "camper valley" italiana, con una quaota export pari al 74% dei veicoli prodotti

La nuova sezione "Tour.ismo in Libertà" ha visto la partecipazione, con un'area di 300 mq, di Toscana Promozione Turistica, del Carnevale di Viareggio (con cui #carrarafiere ha chiuso un accordo di collaborazione a lungo raggio) di 15 Comuni della provincia di Massa-Carrara che hanno presentato nel dettaglio l'insieme della propria offerta territoriale in termini di storia, cultura, percorsi e ed eno-gastronomia e di molte altre realtà venute a promuoversi anche da altre regioni italiane.

Su questo tema vale la pena ricordare che l'incidenza del PIL in Italia, alla voce "turismo" è stata del 10,2% a fine 2015, con 2.609.000 addetti occupati nel settore (dato ENIT, osservatorio nazionale dell'Agenzia Nazionale del Turismo) e che, secondo il Centro Studi Turistici di Firenze, nella sola Regione Toscana sono stati registrati, sempre a fine 2015, 12.8 milioni di visitatori, corrispondenti a 44,4 milioni di presenze. Non a caso la Regione Toscana, molto attenta al tema, ha presentato nell'ambito della manifestazione la nuova legge 82/2016- Testo Unico sul Sistema Turistico Regionale, con la quale si intende mettere in campo una nuova governance pubblica che regoli questa complessa materia nell'ottica di favorire lo sviluppo di un turismo sostenibile e accessibile, di allargare la quantità e disponibilità delle informazioni e di promuovere la conoscenza dei pregevoli centri minori di cui la regione è ricchissima, ma che restano fuori dalle grande infrastrutture viarie destinate al trasporto delle persone. A questo proposito il Presidente della Provincia di Massa-Carrara, nonché Sindaco di Montagnoso Gianni Lorenzetti dichiara che la decisione di aprire la manifestazione agli Enti Locali, con la creazione di un'apposita sezione dedicata al turismo è molto positiva.

"La promozione dei nostri territori in questo contesto favorisce sicuramente la promozione, tanto più che ho notato un grande afflusso di pubblico, soprattutto nel weekend. E' questa la strada giusta da intraprendere, così come è importante migliorare l'offerta formativa. Si tratta sicuramente di un'esperienza da ripetere"    

Matteo Mastrini, Sindaco di Tresana, è stato fra i primi a credere e aderire all'iniziativa, lavorando fin dall'inizio allo scopo di portare in fiera i propri produttori. "A fine manifestazione posso dire che si è trattato senz'altro di un'esperienza positiva e da ripetere. Le aziende coinvolte sono soddisfatte, avendo avuto la possibilità di proporsi direttamente ad un pubblico vasto e interessato, e lo siamo anche noi avendo avuto un buon riscontro rispetto alla nostra offerta turistica globale"

Anche Riccardo Coppola, Assessore per le attività produttive del Comune di carrara e partner del progetto di CarraraFiere ritiene positiva  la partecipazione del Comune nell'ambito di Tour.ismo in Libertà: "Per avere successo e far conoscere il nostro ricchissimo territorio al meglio, dobbiamo fare rete fra Istituzioni, produttori e operatori turistici. Questa è stata un'ottima occasione per presentare il territorio in maniera coesa, evidenziando al contempo le particolari eccellenze che ognuno può vantare; è stata un'esperienza assolutamente positiva, che ha portato frutti anche nell'immediato: per esempio, la partecipazione delle associazioni dei camperisti alle presentazioni dell'offerta turistica da parte dei comuni, ha fatto sì che    dette associazioni, scoprendo la rete mussale, i castelli, i parchi, i prodotti tipici, oltre ad avere subitorichiesto subito informazioni rispetto all'accoglienza, si siano dichiarati disponibili a promuoverci presso i loro associati. Credo sia la prima volta che tutti i Comuni della Provincia presentano insieme la propria offerta turistica, ed è proprio questo che sancisce il successo della promozione effettuata. Vorrei anche evidenziare che è stata una soddisfazione personale essere stato il primo sostenitore, insieme al direttore di #carrarafiere Luca Figari e alla responsabile per la comunicazione Laura Malavolta, anche in relazione all'apprezzamento della Regione Toscana. "

Stesso principio per Elena Mosti, Assessore alla Promozione del Territorio del Comune di Massa:

"Siamo rimasti molto soddisfatti della nostra partecipazione all'iniziativa, un "anno zero" molto positivo e scuramente da ripetere. Abbiamo potuto promuoverci al meglio e ritengo utili anche le presentazioni, che sono state molto partecipate. In tempi di crisi come quelli che stiamo vivendo, più che mai il "divide et impera" non può funzionare, al contrario, ci vuole una grande coesione territoriale come quella che è stata dimostrata in questa occasione, la stessa necessaria a livello del Comune con gli altri attori territoriali, ma anche a livello sovra-comunale cioè fra le istituzioni dei diversi Comuni. Ringrazio #carrarafiere che ha lavorato con molto impegno per creare un progetto che consentisse ai territori di presentarsi e fare rete"."

"Il compito delle Fiere è anche quello di rapportarsi con le Istituzioni e studiare  progetti di marketing  che consentano di generare, nel tempo, una ricaduta sul territorio" dichiara il Presidente di CarraraFiere Fabio Felici e continua " #carrarafiere si contraddistingue, tra le realtà Toscane,  per questa spiccata capacità di creare progetti e di organizzare in proprio fiere ed eventi. Siamo orgogliosi di aver soddisfatto i nostri espositori storici di Tour.it e di aver dato vita ad un nuovo progetto che, speriamo, possa ampliarsi nel tempo grazie alla partecipazione delle altre Regioni"