logo offbeat
offbeat
febbraio 20, 2017 - Terme Meramo

I Volti di Terme Merano

Il mondo delle Terme nelle persone che lavorano con professionalità e passione. 

 

 

È un dato di fatto: anno dopo anno, il numero di ospiti di Terme Merano è in costante crescita. A conferma di ciò, anche il 2016 ha visto oltre 8.000 visitatori in più rispetto all'anno precedente. Merito di un complesso termale sempre all'avanguardia, che si rinnova continuamente guardando al futuro, senza mai dare per scontato il risultato raggiunto. Merito di un'architettura avvenieristica, studiata appositamente per le Terme Merano, di una posizione strategica, comoda alla città ma immersa armonicamente nella natura altoatesina. Merito di una conduzione lungimirante da parte delle persone che stanno dietro al successo di Terme Merano.

È proprio quest'ultimo aspetto che vogliamo approfondire... i volti della regia: dalla direttrice Adelheid Stifter, alla responsabile del centro Spa & Vital Lydia Stecher, al direttore sanitario Salvatore Lo Cunsolo. Tre persone che rappresentano tutto lo staff, fatto di persone che lavorano con passione e professionalità.

 

Il volto del management

Adelheid Stifter: è lei il volto di Terme Merano, la mente delle Terme nonché "padrona di casa". Arriva a Terme Merano nel 2003 e dopo 3 anni inaugura le nuove Terme Merano, così come le conosciamo oggi, pur continuamente rinnovate nel tempo.

Laureata in Economia aziendale con specializzazione in commercio/marketing, direzione aziendale strategica, management amministrativo presso l'Università Leopold Franzens di Innsbruck, è stata Direttrice dell'Unione Commercio Alto Adige e della Cooperative Service e ha avuto esperienze lavorative in EURAC, Accademia europea di Bolzano centro di ricerca applicata, e nel Gruppo BML Vienna. Nella sua formazione anche un'esperienza negli Stati Uniti con un corso di studi all'University of New Orleans.

Punto di riferimento e interfaccia di Terme Merano per l'esterno, all'interno del complesso termale la Stifter rappresenta il centro nevralgico, supervisionando il lavoro di ogni singolo settore e allo stesso tempo coordinando tra loro le diverse aree che compongono le Terme. Il risultato è un'unica grande visione, una mission che accompagna le scelte strategiche di ogni giorno con uno sguardo sempre rivolto al futuro

"La sfida più grande per una struttura di benessere come lo è Terme Merano – dice Adelheid Stifter - è di mettersi costantemente in discussione e di rinnovarsi. Dobbiamo chiederci di continuo cosa vuole il cliente, cosa è per noi autentico e cosa è adatto alle nostre Terme; questo è quello che il cliente al giorno d'oggi si aspetta da noi". E aggiunge "Innovarsi e non fermarsi mai è faticoso ed è una sfida per tutto il team, senza questo importante obiettivo però non avremo sicuramente tanto successo".

 

Il volto della bellezza

Si occupa della bellezza e del benessere di uomini e donne che ogni giorno frequentano Terme Merano: è Lydia Stecher, responsabile del centro Spa & Vital.

"Il vantaggio di svolgere questo ruolo – spiega - è il costante contatto diretto con le materie prime altoatesine. È per me molto interessante, anche nel mio tempo libero, cercare sempre nuovi prodotti dell'Alto Adige per verificare se siano delle risorse interessanti da impiegare per i nostri trattamenti. Questo continuo lavoro di ricerca mi dà la possibilità di stimolare costantemente la creatività ed è molto appagante e divertente".

Approdata da pochi anni nel mondo di Terme Merano, la Stecher è stata responsabile di reparti benessere, wellness trainer e massaggiatrice in diversi #hotel altoatesini, grazie alla sua formazione specifica avuta nel meranese. In passato ha svolto anche l'incarico di Assistente precoce per bambini ipovedenti ciechi o disabili a Bolzano, un ruolo molto delicato che le ha insegnato un approccio che continua a utilizzare anche nel suo impiego attuale.

Dice la Stecher: "Lavorare all'interno di una grande squadra composta da estetiste e massaggiatori è molto arricchente, oltre che piacevole, in quanto offre sempre la possibilità di imparare e apprendere qualcosa di nuovo".

 

Il volto della salute

Salvatore Lo Cunsolo è il direttore sanitario di Terme Merano. Una "colonna" del complesso termale, visto che da ben 20 anni si occupa della salute degli ospiti.

Laureato in medicina e chirurgia con successiva specializzazione in idrologia medica all'Università degli Studi di Milano, Lo Cunsolo ha alle spalle esperienze lavorative nell'Ospedale di Merano e di docenza nella Scuola infermieri professionali. Nel 1997 entra nel mondo di Terme Merano, dove oltre ad essere direttore sanitario, riveste anche il ruolo di Segretario del Comitato Scientifico e di Responsabile operativo della ricerca medico-scientifica. È questo infatti il settore che lo coinvolge maggiormente: la ricerca applicata alla termalità, non a caso ha collaborato in diversi studi clinici di terapia termale, pubblicati in riviste scientifiche di prestigio.

"Le Terme hanno contribuito a modificare il mio approccio nel campo della salute – dice Lo Cunsolo -  non più centrato principalmente sulla malattia, ma sulla richiesta di benessere delle persone. Ho dunque deciso di basare la mia attività professionale e il lavoro di ricerca scientifica sulla valorizzazione della medicina preventiva, al fine di dare risposte concrete a questo tipo di richiesta e il mondo del termalismo mi ha fornito gli strumenti ideali per raggiungere questo scopo".