logo offbeat
offbeat
maggio 23, 2016 - Oikos

OIKOS al Museo della Marineria per la Festa del Ri Progetto Scuole, Cesenatico

Oikos, da molti anni, ha intrapreso un importante progetto sul riuso e riutilizzo delle materie usate durante il ciclo produttivo e che non servono più, a partire dall'acqua che viene recuperata e riusata, a quelli che sono gli scarti dei prodotti realizzati che vengono recuperati e riusati per dare loro una seconda vita e limitare il consumo di ulteriori risorse naturali.

L'insegnamento al riciclo è una missione per OIKOS, oltre all'attenzione alle iniziative che si svolgono nel territorio, per questo ha voluto essere sponsor e dare il proprio contributoper far realizzare il progetto, promosso da Rilegno e Pleiadi International, attraverso la collaborazione con la Scuola Primaria di Villamarina nel corso dell'anno scolastico.

Prendere consapevolezza di un problema vuol dire saperlo risolvere dalla base, con questo spirito #oikos partecipa ad iniziative che coinvolgono bambini e genitori, per sensibilizzare fin dalla tenera età al rispetto del nostro pianeta, per vivere tutti in un futuro e un un mondo migliori usando prodotti sani e di qualità.

Dal 1984 #oikos produce colore e materia per l'architettura sostenibile. La storia di #oikos è quella di un'azienda che si è impegnata fin dall'inizio nella ricerca per creare prodotti di grande impatto estetico nell'assoluto rispetto per l'ambiente, un impegno che è valso il Premio "Economia verde di Legambiente".

Claudio Balestri, Presidente di #oikos, ha tenuto il discorso conclusivo della mattinata, dopo i saluti del sindaco di #cesenatico Roberto Buda, il direttore del #museodellamarineria Davide Gnola e il Direttore di Rilegno Marco Gasperoni. Il presidente ha esordito raccontando che anche lui ha frequentato la scuola Villamarina, e l'onore di tornare è stato dunque doppio, ha colto l'occasione per ribadire l'importanza di recuperare gli insegnamenti dei nostri nonni e per sensibilizzare le giovani generazioni a consumare meno risorse, spronandole ad essere da esempio con iniziative concrete e continuative per promuovere la diffusione di iniziative analoghe in tutto il mondo.
Ha ringraziato tutti gli organizzatori, le maestre che ci hanno messo la passione e i bambini che con il loro entusiasmo sono sempre un'ondata di energia. E dopo una serie di domande dei più piccoli al presidente, la giornata si è conclusa con la premiazione delle classi che hanno partecipato al progetto e con una merenda biologica

News correlate

marzo 29, 2016
febbraio 19, 2015